Servizio di Locazione

Il nostro servizio di locazione, permette al proprietario di poter locare il proprio immobile in maniera più serena grazie ad una tutela di natura contrattuale.

Ci sono sul mercato diversi strumenti volti a cercare di garantire il locatore dal mancato pagamento dei canoni, compreso i danni sull’ immobile e le spese legali per lo sfratto. Vediamo quali sono.

  1. Fideiussione bancaria: in generale la fideiussione (credito di firma) è una garanzia prestata dalla banca ad un proprio cliente, con la quale si impegna a far fronte ad eventuali inadempimenti di obbligazioni assunte dallo stesso nei confronti di terzi. Vuol dire che il locatario, nel momento in cui il conduttore non paghi, si può rivolgere direttamente alla banca che procedere a pagare secondo quanto stabilito nel contratto. Di solito sei mensilità o al massimo 9/12 per gli obblighi contrattuali. Attenzione, la banca paga subito a patto che ci sia la clausola di “escussione a prima richiesta”. Se non è prevista, bisogna avviare la procedura legale e anticipare le relative spese.
  2. Fideiussione assicurativa: quando la garanzia invece che essere rilasciata dalla banca viene concessa dalla compagnia assicurativa o finanziaria.

Le differenze tra una fideiussione bancaria per affitto e una fideiussione assicurativa per affitto sono soprattutto nella clausola cd. escussione a prima richiesta presente in quella bancaria ma non in quella assicurativa. Per cui è bene sapere che se il locatore accetta questo tipo di contratto, il risarcimento per un canone di locazione non pagato dall’affittuario può essere rimborsato non direttamente dalla compagnia, ma solo dopo l’avvio di un procedimento giudiziario del locatore contro l’inquilino moroso. Un’altra differenza tra quella assicurativa e bancaria sta nei controlli sull’inquilino, infatti, la compagnia di assicurazione non può effettuare le stesse verifiche che può attivare la banca. Inoltre sono diverse le compagnie assicurative poco trasparenti e solide in questo settore.

I punti deboli di queste fideiussioni sono, oltre al costo extra (direttamente proporzionale al numero di garanzie e massimali richiesti), si richiede una certa solvibilità del conduttore. Molto spesso deve essere dimostrato un reddito almeno il doppio rispetto al canone e la presenza di un garante (per la fideiussione bancaria). Diciamo che banche ed assicurazioni corrono rischi esclusivamente dove non ce ne sono.

La nostra garanzia, di natura contrattuale, permette di superare il limite di legge massimo delle tre mensilità richieste, assolvendo al contempo a tre funzioni:

  1. di GARANZIA, volta a garantire l’ esecuzione del contratto, venendo incassata in caso di inadempienza della controparte;
  2. di AUTOTUTELA, consentendo di recedere dal contratto, senza la necessità di adire il giudice, se non solo per la liberazione dei locali;
  3. di PREVENTIVA LIQUIDAZIONE DEL DANNO, derivante dal recesso cui la parte è stata costretta a causa dell’inadempimento della controparte.

Questa garanzia rappresenta una cautela per il risarcimento dei danni in caso di inadempimento, ma a sua ulteriore cautela non pone un limite al danno risarcibile, potendo la parte adempiente recedere senza dover proporre domanda giudiziale o intimare la diffida ad adempiere e trattenere la caparra ricevuta a totale soddisfacimento del danno derivante dal’inadempimento, senza dover dimostrare di aver subito un danno effettivo.

Possiamo dire che questa garanzia costituisce certamente un fortissimo disincentivo per il conduttore dal divenire moroso. Inoltre può essere prevista anche per il solo semplice ritardo nell’ inadempimento, ritardo che per molti conduttori sappiamo essere cronico, eliminando in tal modo questo problema nei contratti di locazione.

Il nostro iter:

  1. Consulenza immobiliare e fiscale. Consigliamo il locatario su come poter risparmiare imposte e aliquote, secondo le varie tipologie di contratti di locazione e le attuali normative vigenti;
  2. Consulenza sulla garanzia da richiedere al futuro inquilino;
  3. Promozione immobiliare attraverso tutti i canali specifici di locazione e agenzie immobiliari locali;
  4. Selezione dei potenziali inquilini ricercati;
  5. Redazione del contratto di locazione;
  6. Registrazione del contratto di locazione presso l’ agenzia delle entrate;
  7. Manutenzione ordinaria, prima o dopo la locazione (tinteggiature, manutenzione generale etc.);
  8. Liberazione immobile in caso di morosità attraverso procedure stragiudiziali o giudiziali.