Strategie di arredamento

ARREDARE GLI SPAZI MINIMI

Quando si deve progettare lo spazio di un’abitazione dalle dimensioni ridotte, occorre prendere in considerazione delle soluzioni che diano l’impressione di ampliare lo spazio disponibile o materialmente recuperarlo, sfruttando al massimo gli ambienti. L’arredamento di una casa piccola non sempre risulta un’operazione facile, anche perché, naturalmente gli spazi limitati nelle dimensioni non garantiscono il comfort degli ambienti spaziosi. Seguendo alcune indicazioni, si può ottenere il massimo rendimento dall’ area ridotta, ottenendo ottimi risultati.

Il primo passo da effettuare è valutare i mobili esistenti e stabilire quelli da sostituire con soluzioni alternative, come ad esempio una mensola vicino al letto al posto del comodino, una cabina doccia al posto della vasca da bagno, un ripiano ribaltabile da sostituire al tavolo.

È chiaro che lo stile minimal è quello che gratifica le case più piccole, conferendo loro un aspetto, talvolta addirittura lussuoso e rendendole accoglienti. Ovviamente per fare ciò bisogna avere insita l’idea di “adattamento” ed eliminare il surplus dei dettagli.

Di seguito troverete consigli su come sfruttare e arredare i singoli ambienti della casa:

  • SOGGIORNO
  • CUCINA
  • BAGNO
  • CAMERA DA LETTO
  • SALOTTO
  • CAMERETTE

IL SOGGIORNO IN STILE MODERNO

L’arredamento di una casa moderna è solitamente contraddistinto dalle caratteristiche di essenzialità, funzionalità e minimalismo. Questo non implica che la scelta di un arredamento moderno sia dissociata a una cura nel gusto e nell’ estetica degli elementi. Il design ha l’abilità, infatti, di arricchire l’apparente semplicità dello stile, fornendo quel tocco di originalità, mirato a evidenziare il carattere dell’ambiente e, conseguentemente, delle persone che lo vivono.

Uno dei consigli per arredare una casa in stile moderno è di giocare con i contrasti e le alternanze tra spazi pieni e vuoti, in modo tale da creare atmosfere complesse che, seppur fredde, risultano ugualmente originali ed ospitali. Questo stile risulta nuovo e fresco attraverso risoluzioni razionali che tuttavia non si astengono dalla ricerca estetica ed dal gioco delle varie forme.

Le linee prettamente geometriche organizzano l’ambiente abitativo, circoscrivendolo all’interno di differenti volumi, ma il complesso tende a presentare lo spazio aperto e accogliente sia a chi lo vive giorno per giorno, sia a chi lo vede anche nel breve tempo di una semplice visita.

Il soggiorno in stile moderno, presenta divano e poltrone molto confortevoli e tutti i suoi elementi si offrono ad accogliere una molteplicità di oggetti di qualsiasi tipo, in linea con l’obiettivo di creare spazi immediatamente usufruibili. Le linee pulite conferiscono raffinatezza all’ambiente composto di arredi in materiali sintetici e tecnologiciLe superfici risultano lisce e lucide, così come i pavimenti, in modo da ingrandire l’ambiente e renderlo spazioso.

Le macchie di colore sembrano in apparente opposizione ai colori bianco e nero che sono prevalenti, ma realmente caratterizzano i suppellettili ed i complementi d’arredo, rappresentando delle scelte di design che conferiscono originalità alla casa. I punti luce, i tappeti e le tende possono essere impiegati per dare origine ad abbinamenti eccentrici, che vadano ad amalgamarsi con lo spazio circostante.

Nell’ ambiente adibito a soggiorno si può, ad esempio, introdurre sedie di stile classico o elementi appartenenti a uno stile del passato, come lampade o specchi, oggetti d’antiquariato. È necessario riuscire a identificare l’angolo appropriato, così da regolare con equilibrio la coesistenza tra i diversi stili in modo da non rendere impersonale l’ambiente.

Anche le finestre necessitano di una particolare attenzione, in maggior misura nel soggiorno che, di solito, tende a essere lo spazio più ampio della casa. È importante che sia garantita la luce naturale in modo che possa addentrarsi senza impedimenti all’interno della stanza, dando origine a giochi di luce per mezzo dell’incontro con le figure geometriche che ne organizzano l’arredamento.

La linearità che contraddistingue l’ambiente moderno è accostata, quindi, a forme ergonomiche e tinte che puntano ad amalgamarsi con la profondità emotiva e intellettuale di chi ci vive. Il soggiorno deve rappresentare un ambiente di armonia in cui accogliere gli eventuali ospiti e potersi rilassare.

Negli ultimi anni, l’arredamento moderno è il più adoperato proprio per via della libertà di scelta che garantisce, consentendo l’abbinamento di diversi stili e accostando anche aspetti più razionali e funzionali a quelli maggiormente creativi.

Esistono svariate soluzioni per arredare un soggiorno al passo con le originali idee di comfort:

  • non collocare più tavoli ingombranti che occupano notevole spazio, ma tavoli allungabili all’ occorrenza;
  • associare sedie e disporre poltrone che si adeguino alle dimensioni minime degli spazi;
  • credenze composte da contenitori sospesi componibili.

Oltre alla presenza di quadri pop, stampe, tappeti colorati e vasi dalle tinte fluo che permettano di far coesistere il minimalismo moderno con l’indispensabile vivacità quotidiana.

L’ ARREDAMENTO DELLA CUCINA

La cucina rappresenta uno degli ambienti più rilevanti della casa, in cui si trascorrono diverse ore della giornata, quindi anche il suo arredamento è assolutamente necessario per avere il massimo del comfort. Quando si hanno a disposizione ampi spazi, arredare la cucina diviene semplice e tutto è legato al proprio gusto personale, allo stile che s’intende applicare all’ambiente e a come si vogliono disporre e orientare i mobili di arredo.

Viceversa, nel caso di cucine dalle dimensioni ridotte, per ovviare allo spazio ristretto, occorrerà ricorrere a piccoli stratagemmi organizzativi, come, ad esempio, servirsi di scaffali e mobili pensili aperti, aste in ferro per gli utensili, griglie in metallo per le stoviglie e così via. In questa maniera, non solo la cucina sembrerà più grande, ma si potranno mettere in vista piatti e accessori come se fossero oggetti d’ammirare. È bene vagliare attentamente gli spazi e organizzare nel particolare la collocazione migliore degli arredi, in modo da non far sembrare tutto troppo ristretto.

Per ciò che riguarda la luce, un ambiente ben sottoposto all’illuminazione naturale sembrerà più vivo e dalle dimensioni più ampie, ma è bene porgere la giusta attenzione anche alla luce artificiale, trovando la combinazione giusta di luci d’atmosfera.

Si potrebbero utilizzare delle luci fluorescenti che proiettano il loro colore sugli oggetti, bilanciandole, ad esempio, con un lampadario in alluminio con luce chiara. Qualunque scelta progettuale si faccia, occorre ricordare sempre che, se si utilizzano luci gialle risalteranno la lucentezza dei mobili; la scelta di posizionare dei faretti a soffitto incrementa le zone di luce e ombra, le quali offrono agli ambienti un più intenso movimento visivo.

Infine, recentemente, si posizionano dei faretti al livello della pavimentazione che alleggeriscono i piccoli spazi e conferiscono all’ambiente un’atmosfera più elegante, che sia di grandi o piccole dimensioni.

La cucina all’americana, è una caratteristica cucina che ha come carattere principale un piano di lavoro posto, il più delle volte, al centro dell’ambiente. Fornisce uno spazio unico, ospitale e allo stesso tempo dinamico, per mezzo dello spazio comune di mobili – dispensa e molteplici piani d’appoggio. Il piano di lavoro, a seconda della dimensione dello spazio, può essere un’isola, se aperto su tutti i lati, o una penisola, qualora, invece, sia aperto solo sui tre lati e congiunto da un lato con il resto dei mobili della cucina. Il piano di lavoro può anche essere frammentato in due parti, la prima con il fornello e i cassetti, e la seconda parte adibita alla prima colazione o a un pranzo veloce. Anche qui, senza ombra di dubbio, è fondamentale la disposizione delle luci. I faretti potrebbero essere disposti anche in punti più insoliti, come ad esempio su un mobile alto, in modo da creare effetti di luce e ombra.

ARREDARE IL BAGNO

L’ambiente del bagno, a prescindere dalle dimensioni e dallo stile, esige in primo luogo un’idonea illuminazione, un buon livello di aerazione e la presenza di arredi pratici e funzionali.

Il bagno è la stanza della casa in cui si può progettare con fantasia e mettere in pratica le idee più stravaganti, che probabilmente non potrebbero essere adeguate ad ambienti di dimensioni più grandi. Perciò, ci si può slanciare a tinte dalle tonalità accese per le pareti, posizionare specchi dalle forme insolite e inserire piastrelle a mosaico dai colori originali.

Considerando le più comuni dimensioni ridotte degli ambienti da bagno, si potranno facilmente acquistare prodotti senza necessariamente spendere troppo. Tra le novità per la progettazione di un bagno in stile moderno, una delle più innovative è quella di collocare un lucernario al di sopra del box doccia o sopra la vasca da bagno. È un metodo eccezionalmente efficace per fare arrivare la luce naturale all’interno della stanza e, allo stesso tempo, limitare l’eccessiva umidità, prevenendo lo sviluppo di muffe che, il più delle volte, trovano nella stanza da bagno,grazie anche al calore, condizioni favorevoli. Così, il box doccia trasparente e vetrato permette alla luce di irradiare l’intero ambiente.

L’ ARREDAMENTO DELLA CAMERA DA LETTO

La camera da letto deve rappresentare la stanza più silenziosa della casa, nella quale si riposa e ci si rilassa in seguito alle molteplici attività che affrontiamo quotidianamente. È anche il luogo dove dormiamo e sogniamo, dunque ha bisogno di essere arredata nel modo più appropriato possibile, rispettando i nostri gusti personali; infatti, uno stile d’arredamento inadeguato per la stanza da letto rischia di creare tensioni durante la notte, che non garantiscano il sereno riposo a chi vi dorme. Così bisogna scegliere con attenzione lo stile d’arredamento più adatto alla camera da letto.

È preferibile comporre la stanza di pochi e semplici elementi, quali il letto basso e confortevole, il comò e un grande armadio, ancora meglio se incassato o sotto forma di cabina armadio. Sono di grande effetto ed eleganza i mobili in legno di rovere, sia sbiancato che “moro”, il primo più adeguato alle camere dei ragazzi, mentre il secondo più opportuno per una camera d’adulti.

ARREDARE IL SALOTTO

Il salotto è uno degli ambienti più importanti della casa e di solito si presta una particolare attenzione al suo arredamento, in quanto è il posto in cui si accolgono abitualmente gli ospiti. Anche nelle case più minute si cerca ugualmente di dedicare uno spazio al salotto, pur riscontrando qualche difficoltà sulla giusta collocazione e sistemazione dei mobili di arredo.

Per arredare adeguatamente il salotto, in uno spazio particolarmente ridotto, si possono seguire pochi e semplici accorgimenti, in modo tale da ordinare tutti gli elementi necessari, senza occupare una quantità smisurata di spazio. È sempre consigliabile posizionare mobili e divani vicino ai muri e non al centro della stanza, in modo da risparmiare spazio. Risulta spesso di buon gusto la scelta di un divano lineare con “puff”, che può essere scomponibile e impiegato in vari modi, a seconda delle preferenze. È comodo e funzionale posizionare ai lati del divano dei piccoli tavolini di altezza media (40-45 centimetri), con eventuali rotelle al di sotto, in modo da poterli spostare all’occorrenza, anche per ipotetici e futuri cambiamenti della disposizione degli arredi.

Per quanto riguarda la disposizione di più poltrone, è interessante usufruire degli angoli della casa, poiché solitamente sono zone che restano inutilizzate. La scelta dei colori di arredo è preferibile orientarla sulle tonalità molto chiare, in modo da conferire un effetto luminoso all’ambiente. Infine, non si deve mai eccedere con gli accessori. È sempre meglio preferire la qualità, alla quantità.

ARREDAMENTO DELLE STANZE DEI PIU’ PICCOLI

Quando ci accingiamo a progettare e organizzare gli spazi della nostra abitazione, occorre concedere particolare attenzione alle stanze dove collocheremo le camere per i bambini.

È risaputo che i più piccoli trascorrono il più del loro tempo nella proprio stanza, per giocare, per ospitare gli amici, per studiare, oltre che per riposare; per questo è necessario avere a disposizione spazi e arredi che possano essere corrispondenti a tutte le loro necessità. Quindi, l’ambiente deve essere ben programmato ad ospitare il disordine che i bambini creano e se la cameretta è di grandi dimensioni, viceversa, deve essere pronta a raccogliere l’ordine, i giochi, i mobili e i lettini.

Per rendere più gradevoli le camerette dei bambini è consigliabile utilizzare un unico tema, ispirato ai cartoni animati, oppure ad uno svago, relativo allo sport, alla danza, ad un colore o un personaggio in particolare e così via dicendo: i bambini saranno fortemente entusiasti di questa scelta. Elemento che, come sempre, risulta essere fondamentale è l’illuminazione, possibilmente naturale, quindi la collocazione di più finestre all’interno della stanza è la soluzione migliore. Un ambiente luminoso rende più stimolante ed attraente lo spazio ai bambini che ne verranno istintivamente affascinati.

Il colore delle pareti dovrà avere tonalità accese, come il giallo, il verde e il blu, colori chiari che attirino la luce naturale e rendano l’ambiente più confortevole, soprattutto in mancanza di luce naturale. Bisogna ricordare di arredare sempre tenendo in considerazione gli eventuali rischi in cui possono imbattersi, quindi è preferibile evitare gli oggetti acuminati o eccessivamente pesanti, le sedie alte o gli scalini. È anche opportuno posizionare un tappeto sul pavimento, in modo tale da evitare loro il contatto con il pavimento freddo. Si possono anche posizionare dei cuscini in vari posti della stanza, che attutiscano gli eventuali urti.

TORNA INDIETRO